L’indirizzo telematico è il canale, scelto dal ricevente, mediante il quale vuole che le fatture passive gli siano recapitate.
L’indirizzo telematico può essere:

– Un indirizzo PEC

– Il codice destinatario di un Intermediario

Il suddetto indirizzo andrà comunicato a tutti i Fornitori dell’azienda.

Ricordiamo di effettuare obbligatoriamente la registrazione dell’ <<INDIRIZZO TELEMATICO>> sul portale web << Fatture e Corrispettivi>> dell’Agenzia delle Entrate per indicare il codice destinatario al quale ricevere le fatture. Il Sdi infatti recapiterà sempre le e-fatture e le note di variazione riferite a tale partita IVA attraverso il canale e all’indirizzo telematico pre-registrati, indipendentemente dalle opzioni di compilazione del campo << Codice Destinatario>> valorizzate dal cedente/prestatore nel file XML.

Alleghiamo in merito un piccolo manuale di guida per la registrazione dell’indirizzo telematico.

Share This

Condividi

Condividi con i tuoi amici!