La Legge di Stabilità 2018 ha apportato rilevanti modifiche al D.Lgs n. 127/2015 in materia di Fatturazione Elettronica, prevedendo che la stessa sarà obbligatoria per:

  •  alcune categorie di soggetti, quali coloro che effettuano cessioni di benzina o gasolio per motori e quelli che prestano la propria opera in subappalto nell’ambito di un appalto pubblico ⇒ dal 1° luglio 2018 (con proroga al 1 gennaio 2019 per i distributori stradali).
  •  tutti gli operatori privati residenti in Italia e tenuti al pagamento dell’IVA ⇒ dal 1° gennaio 2019. Riguarderà sia le Fatture Elettroniche tra privati ( soggetti con P.IVA) che le fatture elettroniche B2C (acquirente senza P.IVA).

Già dal 01/07/2018 i soggetti indicati al primo punto sono stati interessati da tale adempimento dal lato dell’emissione delle fatture.

Risultano però interessati dal lato del ciclo passivo/acquisti tutti i soggetti passivi IVA che effettuano acquisti di carburante; pertanto imprese e professionisti che effettuano acquisti di carburante dall’ 1/07/2018 non devono più compilare la scheda carburante ma ricevono dal fornitore la fattura nel nuovo formato elettronico.

Il file deve essere trasmesso e ricevuto utilizzando lo SDI dell’Agenzia delle Entrate. Tra le modalità di trasmissione della fattura elettronica vi è quella di avvalersi di un intermediario, quale può essere un provider informatico. In quest’ultimo caso l’emittente della fattura dovrà farsi comunicare dai propri clienti l’indirizzo PEC o il codice dell’intermediario che questi hanno scelto per comunicare con il SDI. Il Sistema di Interscambio in sostanza si comporta esattamente come un postino ( in questo caso elettronico) che recapita le fatture ai destinatari.

Una volta emessa, la fattura elettronica deve essere archiviata digitalmente. La conservazione sostitutiva è la pratica di archiviazione dei documenti elettronici in un archivio abilitato. Questo non significa che le fatture devono essere semplicemente salvate su di un computer, ma occorre inviarle ad un provider certificato che le conservi per il contribuente per dieci anni.

Xs Srl mette a disposizione tutti gli strumenti per generazione della fattura secondo il tracciato XML, invio e ricezione della fattura e sistema di conservazione digitale e responsabilità in outsourcing.

 

Contattaci per ulteriori informazioni.

 

Share This

Condividi

Condividi con i tuoi amici!